Skip to main content

Webinar 2023

  • Da 14.12.2023 13:00 fino a quando 14.12.2023 14:00
    a Categorie: Webinar
    Un progetto sostenibile si concentra sulla creazione e implementazione di strategie che tengano conto in modo equilibrato delle dimensioni economica, sociale e ambientale. La dimensione economica riguarda costi, investimenti e sostenibilità di bilancio, mentre quella sociale si riferisce agli aspetti relazionali di un'organizzazione con il contesto sociale, così come la dimensione ambientale mira a rispettare e proteggere l'ecosistema. Poiché i progetti sostenibili traguardano diversi tipi di valore, si propone un approccio innovativo di gestione del progetto basato proprio sul valore, e che gestisca in modo efficace, tramite indicatori chiave di performance (KPI) specifici, la creazione di valore per gli stakeholder in termini di sostenibilità economica, equità sociale e tutela dell'ambiente.
  • Da 30.11.2023 18:00 fino a quando 30.11.2023 19:00
    a Categorie: Webinar
    Da circa un anno si fa un gran parlare dell’Intelligenza Artificiale (AI) che prepotentemente sta permeando le nostre vite e il business delle aziende. Nell’ambito del project management, può l’AI essere di supporto al project manager per una migliore e più efficace gestione dei progetti? A questa domanda si è cercato di dare una risposta, creando un case study e sollecitando ChatGPT (il tool più noto di intelligenza artificiale generativa) nel ruolo di “personal assistant” di un project manager responsabile di un progetto ICT pubblico, nell’ambito del PNRR. In seguito, si è confrontata la qualità delle risposte fornite da ChatGPT rispetto ad altri analoghi tool resi rapidamente disponibili sul mercato, che utilizzano anche differenti “motori” di generative AI. Infine, si è anche voluto esaminare la loro evoluzione nel tempo, per capire se hanno efficacemente continuato ad imparare, sia sui contenuti sia sul modo di fornire le risposte. I risultati sono stati certamente interessanti e alcuni sorprendenti, anche se permangono i limiti emersi, almeno con la tecnologia esaminata finora. Sicuramente è necessario prepararsi: i più autorevoli “guru” del settore prevedono che entro pochissimi anni la funzione di Program/Project Manager sarà sicuramente impattata significativamente dalla Intelligenza Artificiale!
  • Da 23.11.2023 13:00 fino a quando 23.11.2023 14:00
    a Categorie: Webinar
    Dallo sviluppo all’implementazione della strategia aziendale attraverso la gestione del portfolio progetti. Architettura multi projects management (Portfolio, Program, Project) in un contesto strategico internazionale e di forte cambiamento. Assessment di maturità ISIPM PRADO quale fattore chiave del processo di sviluppo strategico. Case studies: Settore Farmaceutico e Consumer Healthcare Settore Multiutilities
  • Da 26.10.2023 13:00 fino a quando 26.10.2023 14:00
    a Categorie: Webinar
    Eppur....si mente! Platone affermava che “mentire coscientemente e volutamente ha più valore che dire involontariamente la verità”; chi mente quindi conosce la verità e il suo contrario ma alterare la verità non è poi così semplice. Il webinar è stato un'occasione per conoscere ed analizzare gli indizi della menzogna attraverso un caso studio preso in esame
  • Da 19.10.2023 13:00 fino a quando 19.10.2023 14:00
    a Categorie: Webinar
    La disponibilità ed il coinvolgimento di project manager qualificati è di fondamentale importanza per gestire con successo i progetti del PNRR ed il nuovo codice appalti pubblici apre nuove prospettive professionali per i project manager. E' stata presentata una Linea Guida redatta da ISIPM Professioni, destinata alle stazioni appaltanti, con le indicazioni per definire correttamente i requisiti riguardanti la figura professionale del project manager all’interno dei capitolati di gara.
  • Da 12.10.2023 13:00 fino a quando 12.10.2023 14:00
    a Categorie: Webinar
    ISIPM-Prado® è lo strumento realizzato ed utilizzato dall’Istituto Italiano di Project Management® per lo svolgimento della ricerca nazionale, giunta quest’anno alla IV edizione, che si pone l’obiettivo di fornire una vista aggiornata sullo stato di maturità delle organizzazioni italiane nel Project Management integrando le esperienze consolidate dal network degli Assessor ISIPM-Prado®. Il focus di analisi principale della ricerca ha dato evidenza di come la formazione del personale faciliti il cambiamento ma di per sé non lo determini. Occorre infatti che le organizzazioni mettano a sistema le conoscenze acquisite dai propri professionisti e si dotino di un sistema di Project Management adeguato al fine di aumentare la propria maturità organizzativa.
  • Da 21.09.2023 13:00 fino a quando 21.09.2023 14:00
    a Categorie: Webinar
    L’art. 2086, comma 2 dal 16 marzo 2019 impone agli amministratori di dotare l'azienda di adeguati assetti organizzativi amministrativi e contabili per intercettare gli indizi di crisi e mantenere la continuità aziendale. La copiosa giurisprudenza e il suo granitico orientamento è che, in caso di default aziendale in cui il curatore riscontri la presa di decisioni senza l’adozione di un Business Judgement Rule, cioè senza adeguati assetti, la responsabilità diretta di risarcimento danni è in capo agli amministratori, ex art. 3476, comma 6. Gli amministratori non hanno competenze per costruire una Business Judgement Rule e hanno bisogno di consulenti coadiuvati da temporary manager e fractionarity manager, gli unici che hanno la preparazione di project management. Riassumendo, il 2086 rende obbligatorio per legge il project management. Nel corso del webinar è stata approfondita l’importanza del Judgement Business Rule e di come utilizzare strumenti di allerta precoce per intercettare gli indizi di crisi grazie all’applicazione della Balanced Scorecard, evidenziando l’opportunità che essa crea per ottenere maggiori livelli di reddito (+ ROI) e l’aumento del valore di mercato dell’impresa.
  • Da 14.09.2023 13:00 fino a quando 14.09.2023 14:00
    a Categorie: Webinar
    L’incontro si è focalizzato su una riflessione circa il riconoscimento del talento e la gestione dello stesso all’interno di un team di lavoro che si è stati chiamati a coordinare. La capacità principale che il PM deve saper padroneggiare, quando approccia ad un nuovo gruppo (soprattutto in quelli i cui componenti non sono stati dal PM scelti antecedentemente), è quella di saper riconoscere - nel più breve tempo possibile - le persone con le quali si avrà a che fare, al di là delle loro competenze, per poter calibrare la comunicazione, ispirare fiducia e motivare al raggiungimento degli obiettivi fissati, cercando di generare attorno a sé il maggior senso di engagement possibilmente ottenibile. Ci si è soffermati dunque sulla leadership, sulla psicologia dei gruppi e delle organizzazioni, trasmettendo dei primi e utili strumenti per riconoscere i tratti fondamentali dei singoli componenti, per poi concludere la riflessione sul concetto di talento: come riconoscerlo, come stimolarlo e come cercare di sfruttarne il potenziale trascinante a favore dell’intero gruppo di lavoro.
  • Da 04.05.2023 15:00 fino a quando 04.05.2023 16:30
    a Categorie: Webinar
    Nel corso del webinar sono stati esposti gli argomenti dei vincitori del premio Tesi di Laurea su tematiche di Project Management. “Il Project Management Office nella progettazione strategica delle JuniorEnterprise: il caso JETOR Consulting”. "Metodo unificato di project control”. “Identification and Weighting of Criteria for Digital Transformation Projects Selection and Prioritization in the Project Portfolio Management Context”. “L’Agile Project Management nel settore delle costruzioni: un’analisi sperimentale sulla consapevolezza del metodo”.
  • Da 13.04.2023 13:00 fino a quando 13.04.2023 14:00
    a Categorie: Webinar
    Quando si utilizza una combinazione di approcci predittivi, iterativi, incrementali e/o Agile in un progetto, si adotta un approccio "ibrido". In altre parole, la metodologia Hybrid-Agile consiste in una combinazione di approcci Agile e non Agile. Utilizzando il software Microsoft Project, è possibile gestire non solo i framework autonomi come Scrum o Kanban, ma anche una varietà di approcci Hybrid-Agile. Infatti, quasi tutti i possibili approcci Hybrid-Agile possono essere gestiti all'interno del software MS Project utilizzando le sue funzionalità Agile. In questo webinar abbiamo esplorato come creare un piano Hybrid-Agile utilizzando il software MS Project 2019, partendo da un progetto tradizionale Waterfall. Abbiamo visto piani Sprint all'interno del progetto e aspetti integrati Hybrid-Agile.
  • Da 05.04.2023 13:00 fino a quando 05.04.2023 14:00
    a Categorie: Webinar
    Lo sviluppo sostenibile rappresenta una sfida importante per i prossimi anni. Le Nazioni Unite hanno definito lo sviluppo sostenibile come “[...] lo sviluppo che soddisfa i bisogni del presente senza compromettere le capacità delle future generazioni di soddisfare i propri”. In pratica lo sviluppo sostenibile comprende 3 dimensioni (ambientale, sociale ed economica) noti come i pilastri della sostenibilità che furono menzionati per la prima volta nel rapporto Brundtland nel 1987. A causa della loro interdipendenza le 3 dimensioni non possono essere considerate singolarmente e vanno interpretate come (nuovi) parametri fra loro correlati che formano un triangolo di cui in ambito progettuale si è costretti a tener conto fin dalle prime fasi. Per esempio impatta sulla definizione dello scope di progetto e porta a una visione più antropocentrica (anche del progetto stesso). La attuale sensibilità legata a questi problemi porta all’esigenza di cercare nuove soluzioni e nuovi approcci più sostenibili da sviluppare tramite progetti di innovazione. Questi nuovi impulsi stanno portando, non solo in Italia ma livello globale, alla revisione dei modelli di business di molte organizzazioni che per adeguarsi devono ripensare il portfolio aziendale dei progetti in termini di innovazione e di conseguenza si trovano a: Definire nuovi processi e/o innovare quelli esistenti. Creare nuovi prodotti/servizi innovativi che supportino il cambiamento desiderato. Utilizzare tecnologie innovative esistenti o crearne di nuove. I progetti avviati per conseguire questi obiettivi dovranno essere gestiti per indirizzare contemporaneamente le esigenze di sostenibilità e innovazione dell’organizzazione. In questo webinar ci occuperemo di alcuni aspetti legati alla sustanibility in ambito progetti: Introduzione: cos’è la sostenibilità e l’Agenda 2030 dell’ONU Come la grande attenzione al tema della sostenibilità impatta sull’esigenza di innovazione delle organizzazioni e sui loro obiettivi strategici(esigenza di nuovi processi, nuovi prodotti/servizi, nuovi modelli di business ecc.) La definizione e gestione del Portfolio di innovazione per la Sostenibilità
  • Da 30.03.2023 13:00 fino a quando 30.03.2023 14:00
    a Categorie: Webinar
    Il webinar ha messo in luce l'opportunità di analizzare, progettare e pianificare la tutela degli asset di proprietà intellettuale nella gestione di progetto e nella vita dell'impresa, definendone obiettivi e tempi, individuando gli strumenti più adeguati per raggiungere gli scopi prefissati, tenendo in considerazione anche costi e strategie di protezione. A tal fine, è stato messo in evidenza cosa può essere tutelato e con quali strumenti, per poter definire al meglio le strategie di tutela e al contempo evitando di inficiare la proteggibilità di determinati asset e riducendo il rischio di violare diritti altrui o di trovarsi coinvolti in contenziosi che potrebbero paralizzare alcune attività o progetti.
  • Da 09.03.2023 13:00 fino a quando 09.03.2023 14:00
    a Categorie: Webinar
    Dalle strategie ai benefici, in contesti complessi: i progetti, mezzi operativi per raggiungere obiettivi strategici apportando valore, il project management, approccio per affrontare la complessità dei progetti con efficacia ed efficienza, e la scalabilità dell'approccio sistemico. I progetti, i programmi, i portfolio ed il valore: la prospettiva dei requisiti/delle feature di progetto ed il valore generato, la prospettiva delle aspettative degli stakeholder ed il valore percepito, la prospettiva dell'integrazione ed il valore rilasciato. I progetti, i programmi, i portfolio e la complessità: i diversi livelli di complessità presenti nelle diverse iniziative dal livello operativo a quello strategico, un approccio innovativo per valutare i livelli di complessità. Armonizzare gli approcci predittivo, adattivo e ibrido: dare una struttura al progetto e definire una strategia di rilascio del valore, l'utilità degli approcci di project management predittivi, adattativi/agili e ibridi. La gestione efficace della complessità nei progetti, programmi e portfolio e la gestione efficace dei rischi e delle opportunità derivanti dalla semplificazione. Un futuro prossimo: P3M 4.0 grazie a Intelligenza Artificiale e Machine Learning.
  • Da 16.02.2023 13:00 fino a quando 16.02.2023 14:00
    a Categorie: Webinar
    Scopo del webinar è stato illustrare come i principi base e le buone pratiche di project management si possano trovare già nei testi di molti secoli fa, dal "De bello gallico" alla "Regola di San Benedetto”; inoltre nelle opere e nelle azioni di alcuni grandi del passato (ad esempio Filippo Brunelleschi) possiamo trovare le caratteristiche ed i comportamenti organizzativi tipici di un project manager.
  • Da 01.02.2023 13:00 fino a quando 01.02.2023 14:00
    a Categorie: Webinar
    Il webinar ha illustrato un modello ed un approccio per la valorizzazione economica preventiva e consuntiva di interventi ICT esternalizzati dalla Pubblica Amministrazione che sia coerente con il quadro normativo degli appalti di riferimento. Obiettivo principale del modello denominato R3 – VAMOS (VAlorization MOdel for Software) è quello di facilitare e velocizzare il processo di convergenza sulle stime economiche iniziali ed in itinere nonché di verifica dei consuntivi per interventi ICT nell’ambito degli appalti del PNRR (ma non solo). La denominazione R3 deriva dalla considerazione delle tre tipologie principali di requisiti progettuali: Funzionali, Non Funzionali e di Processo produttivo. Lo strumento della WBS opportunamente standardizzato, normato ed integrato ai diversi modelli di costo utilizzabili, assume una rilevanza significativa per tenere conto di tutte quelle componenti che non sono misurabili con metodiche standard e/o per le quali non esistono data base di produttività internazionalmente o nazionalmente riconosciuti.
  • Da 18.01.2023 13:00 fino a quando 18.01.2023 14:00
    a Categorie: Webinar
    Mercati nazionali ed internazionali sempre più aggressivi e competitivi inducono aziende, imprese ed enti alla ricerca di persone competenti e preparate, come Project Manager, Work Package Leader o in generale figure legate al coordinamento e gestione di progetti. Le norme internazionali e nazionali rispondono a questa richiesta. La UNI 11648 e la UNI ISO 21502 hanno il duplice compito di definire e ufficializzare i requisiti professionali e di processo e gli strumenti nel mondo del Project Management. In particolare: La UNI 11648 qualifica la figura professionale individuando i requisiti di abilità, conoscenza e i livelli di autonomia e responsabilità del Project Manager; La UNI ISO 21502 fornisce criteri e metodologie su come strutturare un progetto, definendo linee guida e procedure a livello standard nel mondo. Questo è garanzia per le aziende e le imprese della giusta selezione, e per il Project Manager un elemento di competitività e valore personale.
16 4755 events0b86ec7021f5d810457079bb88216e2a