­

Project Management Experience

Da 22.03.2019 09:00 fino a quando 22.03.2019 17:30
Postato da Redazione ISIPM
Categorie: Conferenza
Hits: 1799

Iscrizione all’evento

I nuovi utenti, che non hanno un account sul sito di ISIPM, devono effettuare prima la registrazione e richiedere poi l’iscrizione all’evento dal tasto Iscriviti disponibile in questa pagina

Evento in collaborazione con:

Sponsor dell'evento

Project Management Experience, un evento in cui professionisti, project manager e ingegneri avranno l’opportunità di assistere a seminari, tavole rotonde e prendere parte a workshop pratici.

Sarà un'occasione per apprendere i nuovi trend certificativi, nazionali e internazionali, in linea con il nuovo codice degli appalti, e, attraverso i workshop, i partecipanti potranno cimentarsi in nuove tecniche di gestione dei team all'interno di attività simulate.

Programma della giornata

Sala Grande

Sala Piccola

La partecipazione all'evento è gratuita e aperta a tutti, soci e non soci, e per motivi organizzativi è necessaria l'iscrizione da questa pagina.

Per i workshop pratici sarà possibile iscriversi sul posto dopo la registrazione; saranno uno la mattina ed uno nel primo pomeriggio.

Networking, Coffee Break e Light Lunch
L’Istituto, per favorire l’opportunità di networking tra i partecipanti, durante la pausa tra la sessione della mattina e quella pomeridiana, offrirà un lunch, oltre ad una pausa caffè a metà mattinata.

Attestato di partecipazione e crediti formativi
La partecipazione all’evento consente di acquisire 6 Crediti formativi utili per il mantenimento dell'iscrizione ai Registri Professionali AICQ-Sicev e Cepas ed è valida 6 PDU per il mantenimento delle Certificazioni PMI®. Inoltre, la partecipazione all’evento consente di acquisire 3 CFP per tutti gli iscritti all’Ordine degli Ingegneri, previa registrazione da questa pagina. L’attestato di partecipazione è previsto esclusivamente per i Soci che hanno sottoscritto la quota di adesione comprensiva del servizio "Eventi", e sarà disponibile nell'area personale del sito.

  • La Gestione Efficace delle Relazioni nei Progetti Complessi
    Massimo Pirozzi

    La gestione efficace delle relazioni, sia personali che organizzative, con gli stakeholder, è di importanza primaria nel project management moderno: il seminario offrirà una panoramica sui legami profondi fra la complessità, la creazione del valore, e le relazioni fra gli stakeholder, e su come lo stakeholder management possa costituire una risposta efficace, nei progetti, sia per affrontarne al meglio la complessità crescente, sia per aumentarne il tasso di successo.

  • Project Management nella PA: il RUP diventa PM
    G. Coraggio (moderatore), E. Mastrofini, P. Guida, S. Bandiera, G. Di Bonito, A. Carpentiero, D. Roy

    Nei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture con le Linee Guida ANAC n°3 di attuazione del nuovo Codice Contratti si è espressamente sancito che nei lavori pubblici il RUP deve diventare Project Manager, essendo necessario enfatizzare le competenze di pianificazione e gestione dello sviluppo di specifici progetti, anche attraverso il coordinamento di tutte le risorse a disposizione, e gli interventi finalizzati ad assicurare l’unitarietà dell’intervento, il raggiungimento degli obiettivi nei tempi e nei costi previsti, la qualità della prestazione e il controllo dei rischi. Il RUP deve essere in possesso di una specifica formazione professionale soggetta a costante aggiornamento, commisurata alla tipologia e alla complessità dell’intervento da realizzare. Lo sviluppo di infrastrutture pubbliche ha urgente bisogno di tecnici con capacità gestionali. La capacità che si richiede al RUP è quindi sempre più organizzativa e propositiva che dovrà sommarsi a quella meramente tecnica e applicativa. Per gli appalti complessi in suo aiuto potrà anche intervenire la figura del supporto al RUP quale consulente di management integrata dagli opportuni soft skills in grado di organizzare la commessa secondo tecniche di project e construction management.

  • Tavola rotonda "Agile vs Waterfall"
    C. Spagnuolo (moderatrice), A. Fiorentino, F. Pescatore, M. Longo, M. Mancusi

    La tavola rotonda “Agile vs Waterfall” si pone l’obiettivo di condividere in maniera aperta riflessioni sugli aspetti dei due approcci progettuali, e come questi possano avere applicazione in alcuni campi dell’Ingegneria, con analisi dei principali pro & cons.

  • Gestione progetti e ruoli nel mondo dell'energia
    D. d’Amato, G. Savino

    ll mondo dell’energia e dell’efficientamento energetico attira negli ultimi anni sempre più presunti professionisti ed esperti in materia. In risposta a questo interesse le normative ed il taglio di settore si stanno spingendo verso figure professionali qualificate, certificate e preparate dove le competenze trasversali (con opportuni prerequisiti non comuni) creano reali specialisti del settore. Da qui la figura dell’energy manager e dell’energy auditor certificato sino, attualmente, alla figura più rappresentativa dell’Esperto in Gestione dell’Energia, più noto come EGE. Il project management è alla base del loro operare come disciplina organizzativa e di gestione, d’analisi progettuale a tutto tondo, che si focalizza sui rischi e sugli sviluppi (in particolare strutturali, temporali, qualitativi ed economici), risolutiva, programmatica e strategica, ma soprattutto finalizzata al raggiungimento di obiettivi, la stessa è ritenuta una dei pre-requisiti fondamentali per la certificazione UNI CEI 11339. L’intervento tenderà a mostrare come il modus operandi nel settore energia di tali professionisti qualificati è esso stesso project management e come le basi di tale disciplina siano necessarie per operare nel migliore dei modi.

    La partecipazione è aperta a tutti previa iscrizione su questa pagina.L’Istituto, per favorire l’opportunità di networking tra i partecipanti, durante la pausa tra la sessione della mattina e quella pomeridiana, offrirà un lunch, oltre ad una pausa caffè a metà mattinata.

  • Gestione dei progetti di Cyber Security
    V. Vitiello

    La trasformazione ed evoluzione tecnologica ha reso necessario negli ultimi 20 anni, una maggiore attenzione all’integrità, disponibilità e riservatezza dei dati. Viviamo l’era della sicurezza informatica. Imprescindibile concetto e parola chiave di ogni sistema hardware o software. Il pericolo dell’indisponibilità del dato o del single point of failure, è il goal di ogni azione malevole condotta da malintenzionati. Un aspetto legato alla sicurezza informatica è senz’altro tutto ciò che riguardo il mondo cibernetico, la cyber security è oggi non solo l’osservanza di regole da applicare ma un modello da implementare ancor prima di definire il sistema informatico di nostro interesse. Un approccio metodologico agile crea le condizioni di corretta continuità operativa non solo a livello di sistema ma anche di gestione aziendale. Il Nuovo Regolamento del Garante Europeo GDPR 2016/679 pone fortemente l’accento sulla necessità di applicare un modello di protezione dei dati fin dalla costruzione. L’intervento si pone come obbiettivo di trasferire i concetti chiave della sicurezza informatica focalizzando l’attenzione sul sottosistema cibernetico illustrando la metodologia e le figure professionali che costituiscono il team di lavoro.

  • Workshop Agile: Lego4Scrum
    F. Pescatore

    Grazie a Lego4Scrum i partecipanti al Workshop saranno catapultati all’interno di un tipico Sprint del framework agile Scrum, sperimentando attività operative in cui verranno costruiti oggetti composti dai famosi mattoncini Danesi. Si potranno così sperimentare i diversi eventi, ruoli e artefatti che incontriamo in un team agile, il tutto con un pizzico di divertimento che contraddistingue che da sempre caratterizza l’utilizzo dei mattoncini lego.

  • Workshop Lego Serius Play®
    G. Beltrami

    Nel pomeriggio un secondo workshop pratico con i famosi mattoncini Lego. LSP è un metodo pensato per facilitare processi di comunicazione, generazione di pensiero creativo e strategia.: lo vedrete applicato!

  • Rilevazione del livello di maturità nel Project Management
    M. D’Ambrosio

    ISIPM-Prado, il modello per le organizzazioni mature che vogliono continuare ad esserlo, migliorandosi", accompagnata dall'immagine in allegato. Un valido strumento per misurare il livello di maturità della tua organizzazione nel project management, ed avviare un percorso di crescita.


Hai qualche dubbio? Contattaci al numero 06 44252060

 

­