­

Si è svolto martedì 30 marzo il webinar organizzato da AssoEPI e ISIPM in cui è stato presentato il “Manifesto per il buon uso dei fondi europei” elaborato congiuntamente dalle due associazioni. Al centro dell’incontro, al quale hanno partecipato circa 300 persone, sono stati il modello di governance e le competenze necessarie al fine di programmare le risorse e dare attuazione ai progetti concreti da realizzare nell’ambito del PNRR e della programmazione comunitaria 2021-2027.

All’incontro sono intervenuti rappresentanti di enti pubblici territoriali (Regione Lazio e Regione Abruzzo) e locali (Comune di Milano e Comune di Modena) e di IFEL-ANCI che si sono confrontati sui temi evidenziati nel Manifesto e ben riassunti nell’intervento finale a cura del Forum Disuguaglianze Diversità. Punto di partenza proposto è stato il PNRR, considerato dai relatori al tempo stesso una sfida e un’opportunità volta a favorire l’ormai indifferibile processo di rinnovamento della PA. È infatti necessario rafforzare e rinnovare la PA con un cambio generazionale, di skills e di capacità. La PA deve trovare una forte motivazione al cambiamento e affrontarlo in maniera partecipe e responsabile. Proprio la forte responsabilità della PA verso i cittadini e le imprese dovrà costituire la chiave per evitare di trasformare l’opportunità (PNRR) in una deriva burocratica.

Nella governance multi-livello che contraddistingue il nostro paese e che va dall’Unione Europea ai più piccoli comuni, si rende necessario avviare reali pratiche di co-progettazione che coinvolgano i diversi attori istituzionali nella programmazione e nell’attuazione delle risorse comunitarie e nazionali. Solo così, hanno convenuto i relatori, si potrà adottare un approccio condiviso, in modo da evitare i cosiddetti “finanziamenti a pioggia” utilizzati al solo fine di impegnare le risorse disponibili.

Anche la necessità di istituire degli uffici dedicati e capaci di catalizzare le opportunità di finanziamento e supportare la gestione dei finanziamenti ottenuti, anche attraverso personale formato e competente sulle attività di euro-progettazione e project management, è stata condivisa da tutti i relatori.

Gli enti organizzatori daranno continuità agli spunti raccolti nel corso del webinar attraverso future iniziative, dando anche seguito alle numerose sollecitazioni arrivate dal pubblico, prova dell’attualità e rilevante interesse suscitato dalle occasioni che i nuovi finanziamenti europei forniscono alla PA italiana.

ISIPM e AssoEPI ti invitano, se ne condividi le finalità e le proposte, ad aderire al Manifesto per il buon uso dei fondi europei compilando QUESTO MODULO

>>> Comunichiamo a tutti i nostri Soci ISIPM che quanto prima saranno generati gli Attestati di partecipazione.

Hai qualche dubbio? Contattaci al numero 06 44252060

 

­