­

Il nuovo Ponte di Genova entrerà tra gli esempi italiani di progetti di successo.

Nato per risolvere una tragica emergenza è stato gestito e completato grazie ad una felice combinazione di fattori: regole certe, fortissimo committment, elevata motivazione del team e di tutti gli stakeholder, fornitori e tecnici particolarmente qualificati, PA collaborativa e proattiva e - ultimo ma non meno importante - una struttura di project management fortemente voluta dal committente (il Sindaco e Commissario Straordinario Marco Bucci) che ne ha più volte rimarcato l'importanza per il successo del progetto.

Ci auguriamo che la volontà espressa dal governo e dalle amministrazioni locali di applicare il modello Genova per gestire al meglio i progetti porti alla generale applicazione delle buone pratiche di project management nelle opere pubbliche.

Isipm farà presente in tutte le sedi, nell'interesse dei suoi soci e della collettività, che è necessario avvalersi delle migliori competenze di project management. Nel nostro paese abbiamo migliaia di project manager qualificati, sia in ambito privato che pubblico, ed il loro contributo sarà determinante per il successo dei tanti progetti che dovranno essere avviati nei prossimi mesi, sia recuperando quelli già finanziati e bloccati per i motivi più diversi sia quelli da proporre per poter utilizzare i cospicui finanziamenti europei in arrivo.

Anche di questo parleremo nei prossimi webinar ed eventi per i quali Isipm vi dà appuntamento a settembre.

Hai qualche dubbio? Contattaci al numero 06 44252060

 

­